Ultimi Articoli

Il Friuli eclettico e con zone differenti che danno vini dalle mille sfaccettature e dalla strepitosa qualità.

Presenta aree collinari con terreni principalmente Marnosi e pianeggianti con suoli sassosi argillosi.

Vini e Vigneti Friulani
QUANTE SONO LE ZONE VITIVINICOLE?

Come si vede nella CARTINA Può essere suddivisa in 6 ZONE VITIVINICOLE:
1. LA ZONA LITORANEA  bagnata e mitigata dal fiume Tagliamento con la produzione di vini bianchi freschi, vivaci, sapidi con basso tenore alcolico da bere giovani. Troviamo la DOCG Lison che è Inter regionale col Veneto, oltre che le DOC Friuli Latisana da Pinot Grigio e Friulano, DOC Friuli Annia dove troviamo tra i vitigno il Traminer, il Friulano, il Pinot Grigio, il Melot, Cabernet Sauvignon e Franc;

2. LA GRANDE ZONA GRAVE alta pianura, con la DOC Friuli Grave con suolo ghiaioso, ciottoloso, drenante, ideale per il Tai (il famoso Friulano che non prende più la denominazione Tocai), dando vita auve salubre con vini bianchi freschi, fruttati ed eleganti.

3. LA ZONA DEL FRIULI COLLI ORIENTALI o COLLIO con ben 3 DOCG : DOCG Ramandolo appassito su fruttai da Verduzzo e Friulano, DOCG Picolit conosciuto per il suo aborto floreale che da vita ad acinellatura, quindi profumi della buccia intensi e DOCG Rosazzo principalmente da Friulano, con inferiori percentuali di Sauvignon, Pinot Bianco, Chardonnay e Ribolls Gialla.
Troviamo in questa zona anche la DOC Refosco di Faedis, DOC Schioppettino di Prepotto, DOC Collio Goriziano;

4. ISONZO con la DOC Isonzo con Pinot Grigio, Chardonnay, Sauvignon, Friulano.

5. Aspro Carso DOC Carso Terrano e DOC Carso Terrano Classico

6. tutta la zona restante a Glera interregionale col Veneto

alcuni VITIGNI DA SEGNALARE sono

Tra i ROSSI:
– Pignolo
– Schioppettino ( Ribolla nera che risulta acida e croccante)
– Tezze Lenghe ( taglia lingua in quanto molto tannico)
– Refosco dal peduncolo rosso

Tra i BIANCHI:
– Friulano (TAI)
– Verduzzo
– Glera
– Malvasia Istriana
– Picolit
– Vitovska
– Ribolla Gialla

Tra gli INTERNAZIONALI:
– Pinot Bianco– Pinot Nero– Pinot Grigio
– Chardonnay
– Cabernet franc
– Cabernet Sauvignon
– Merlot

a partire da vitigni come Ribolla Gialla e Malvasia nel territorio si producono vini Macerati o anche Orange Wine cioè vini derivati da lunga macerazione in anfore e legno che conferiscono al vino sostanze antiossidanti che permettono evoluzioni di diversi anni in anfore e legno

CLIMA: essendo la regione molto stratificata possiamo individuare climaticamente 4 zone
– Zona montana difesa dalle Alpi Carniche e Giulie con un clima rigido e piovoso ostico alla coltivazione della vite
– Zona collinare, decisamente più vocata alla viticoltura dalla Slovenia fino a Gorizia
– Zona Pianeggiante
a Sud Ovest con alta pianura la zona ghiaiosa del Grave del Friuli ciottoloso drenante, di medio impasto ideale per la coltivazione del TAI (il Friulano) e di vini bianchi freschi fruttati intensi eleganti e bassa pianura con influenza del mare e terreni sabbiosi argillosi e ricchi di minerali per la produzione principalmente di uve a bacca nera.
a Sud Est nella piana dell’Isonzo i terreni risultano ciottolosi e ricchi di ferro determinando soprattutto bianchi di grande qualità.
– Zona Costiera verso Trieste ed Istria, con terra Carsica, roccioso ricchi di calcare a ridosso del mare o zone interne più pianeggianti con terra rossa, ricca di ferro, più fertile. Il clima è sub mediterraneo, protette da colline ma sferzati dalla bora quindi riescono a desprimersi al meglio solo vitigni forti e rustici come Vitovska e Terrano, data l’asprezza del clima.

TERRITORIO: prevalentemente pianeggiante (53%) e collinare (45%) con notevoli escursioni termiche che forniscono vini intensi, aromatici e freschi.

SUOLI: nella zona dei colli orientali e del Collio terreni particolari Flysh di Cormons con rocce friabili marnoso arenacee creati da detriti ricchi di limo, argille, sabbia e rilasciati dal mare, marne arenarie. Dotati dii ventilazione e insolazione per questo la disposizione curva dei vigneti, dotato di escursioni termiche e i fiumi che fungono da volano termico.
Nella zona dell’Aspro carso nella zona costiera ed interna dell’altopiano i terreni sono arenaceo marnos dando vini sapidi freschi fruttati e il clima mediterraneo mite.
QUALI SONO LE DOCG

4 DOCG: 3 + 1 interregionale
DOCG Ramandolo
DOCG Picolit
DOCG Rosazzo
DOCG Lison interregionale

Cultura del vino, biodiversità, luoghi da ricordare, genuinità e lucentezza nei calici e tra le persone.

Lascia il tuo commento
Copyright © Viniferare 2018 • All rights reserved.