Ultimi Articoli

La Sicilia ampia e con un panorama di terre e condizioni climatiche che ti permette di andare dal mare alle zone collinari, alle vette vulcaniche delle’Etna dove il territorio zampilla e trasuda mineralità.

Visto l’ampio spettro climatico la vendemmia va dalla 1^ decade di Agosto con lo Chardonnay alla 3^ di Ottobre , a volte anche Novembre con l’Etna.

QUANTE ZONE VITIVINICOLE POSSIAMO INDIVIDUARE?

Si possono distinguere  4 ZONE VITIVINICOLE

  1. il TRAPANESE dove si può andare da terreni sabbiosi o rocciosi della costa tra Marsala dove è prodotto il famoso vino liquoroso e Mazara del vallo fino alle colline Calcareo argillose della strada dell’Alcamo DOC che presenta vini bianchi freschi e di pronta beva da Grillo, Insolia, Cataratto, Grecanico a vini rossi da Nero d’Avola e numerose varietà internazionali.
  2. la ZONA CENTRALE CON LA PROVINCIA DI PALERMO con la DOC Monreale nero d’Avola e Perricone, DOCContea di Sclafani da Cataratto, Inzolia e Nero d’Avola e più a Nord la DOC Contessa Entellina dove troviamo belle esperessioni di Nero d’Avola e internazionali come Sauvignon, Cabernet Sauvignon Merlot e Syrah e la zona di Agrigento e Nisseno dove troviamo la Menfi DOC da Inzolia, Nero d’Avola,Syrah, Cabernet Sauvignon fruttati freschi molto piacevoli.
  3. MESSINESE E AREA ETNEA, nella zona di Messina sui monti Peloritani si produce Mamertino DOC da Inzolia, Grillo, Nero d’Avola, e Faro DOC da nerello mascalese e nella zona delle Eolie la Malvasia delle Lipari DOC , mentre nella zona vinicola dell’Etna con l’Etna Rosso da Nerello Mascalese a Etna bianco da Carricante e Cataratto
  4. In PROVINCIA DI SIRACUSA nella zona Sud Orientale dell’Isola avremo il Moscato di Noto DOC e a Sud la DOCGCerasuolo di Vittoria con Nero d’Avola e Frappato che danno freschezza fruttata e con la DOC Pachino dell’Eloro con un nero d’Avola con freschezza e longevità dove note fruttate si mescolano con liquirizia e spezie, vino fresco e sapido con bella trama tannica.

Come ambiente Pedoclimatico individuiamo un CLIMA mediterraneo con estati caldi ed inverni miti e continentali nell’interno addirittura alpino sulle colline delle Madonie e nelle zone più alte dell’Etna. Le piogge risultano scarse lungo le coste meridionali e nelle limitrofe zone intenre dove sono necessarie irrigazioni di soccorso.

Quindi individueremo una ZONA N ORIENTALE dell’Isola, prevalentemente montuosa, dominata dall’Etna, terreni derivanti dallo sgretolamento lavico e dei lapilli, ceneri e sabbie dove avremo belle espressioni di Nerello e Carricante.

ZONA SUD ORIENTALE suoli calcarei sedimentari, tufacei ideali per il Nero d’Avola
ZONA CENTRO MERIDIONALE a prevalenza collinare e suoli misticon vitigni nazionali e internazionali
ZONA SUD OCCIDENTALE collinare e pianeggiante , ventilata e soggetta a siccità. Suoli argillosi arenari, vini intensi e colorati.
ISOLE EOLIE e PANTELLERIA sferzate da scirocco e maestrale con suoli con tufo grigio di matrice vulcanica di lapilli e lave che dona un corredo di profumi ricchi che troviamo nella Malvasia delle Lipari e nel Moscato di Alessandria.

QUALI SONO I VITIGNI PRINCIPALI?

Come vitigni c’è una buona varietà ampelografica e una buona quantità di vitigni autoctoni e

Tra i ROSSI troviamo:
– il Nero d’Avola noto anche come Calabrese
– il Nerello Mascalese per oltre il 65% nel territorio vulcanico dell’Etna
– il Frappato in provincia di Siracusa e Ragusa
– il Nerllo Cappuccio
– il Perricone o pignatello
– Minnella rosa
– Nocera nella DOC Mamertino rosso

Tra i BIANCHI:
– il Catarratto bianco comune , Lucido ed Extra lucido
– l’Inzolia o Ansonica che in purezza da vini semplici , in uvaggio con Chardonnay da vini intensi e strutturati
– Grillo da incrocio tra Cataratto Bianco e Zibibbo
– Grecanico
– Moscato d’Alessandria o Zibibbo da Zabib in arabo, frutta appassita al sole
– Malvasia lipari
– Moscato bianco zona Noto
– Carricante

Tra gli INTERNAZIONALI:
– Chardonnay
– Syrah
– Merlot
– Cabernet Sauvignon

I SISTEMI DI ALLEVAMENTO più utilizzati sono il Guyot e il Cordone Speronato, alberello a potatura corta e ridotto sviluppo pianta solo nel 10%dei vigneti

QUANTE DOCG CI SONO?

Individuiamo 1 DOCG
DOCG Cerasuolo di Vittoria

Abbiamo fatto un giro nella splendida Sicilia, assolata ma non solo, ricca di meraviglie che ritroviamo nel calice.

Lascia il tuo commento
Copyright © Viniferare 2018 • All rights reserved.