Ultimi Articoli

La Grande zona di Bordeaux con la sua classifiicazione dei vigneti del Médoc del Sauternes e delle Graves del 1855.
Si individuano 3 MACROZONE definite dai 2 grandi fiumi la Garonna e la Dordogna e dal loro estuario la Gironda.

La 1^ macrozona alla riva sinistra della Garonna e della Gironda estesa da Nord a Sud con i vigneti del Medoc, Graves e Sauternais.
– Nel Medoc individuiamo l’AOC Medoc principalmente con Cabernet Sauvignon e merlote AOC Haut Medoc con 6 AOC AOC Margaux ( Cabernet Sauvignon e Merlot) o AOC Pauillac che è la capitale vinicola del Medoc con la massima espressione del Cabernet Sauvignon.
– Graves con terreni ciottolosi e bianchi che assorbono il calore di giorno e lo rilasciano di notte con i vitigni Merlot, Sauvignon Blanc e Semillon.
– La zona del Sauternes dove i vitigni Semillon, Sauvignon Blanc e Muscadelle che da vita a questo vino splendido dotato di dolcezza ma anche da infinita freschezza gustativa cioè l’AOC Sautenrais Premier Cru classes del 1855 Chateau d’Yquem premier Cru Superior.

La 2^ Macrozona dove individuiamo:
– Blayais e Burgeois sulla riva destra della Gironda AOC Blayais Merlot per il 50% poi Cabernet Franc e Sauvignon
– Saint Emillon dove Cabernet Sauvignon e Franc si uniscono sinergicamente
– Libournais dove per il 70% è coltivato Merlot
– Pomerol dove domina anche qui il Merlot

La 3^ Macrozona Entres deux mers dove troviamo vini bianchi secchi con buon corredo aromatico e rossi di pronta beva , troveremo ad esempio AOC Entres Deux mers Haut Benauge con merlot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon o AOC Entres Deux mers Bordeuax Haut Benauge Semillon, Sauvignon Blanc e Muscadelle.

Osserviamola, visitiamola, studiamola per l’esame da Sommelier AIS, ma lasciamoci trascinare dai suoi profumi, dalle sue storie, dalla loro terra.

L’eterno confronto con la Borgogna, i vini strepitosi, il clima tipico e assoluto, le capacità dei produttori, la storia, la cultura fa di Bordeaux un posto strepitoso, da visitare pietra per pietra, zolla per zolla.

Lascia il tuo commento
Copyright © Viniferare 2018 • All rights reserved.