Ultimi Articoli

Nazione piena di possibilità, che spazia dal mare alle montagne e che ha ricevuto nel tempo notevoli e diverse influenze storiche culturali e quindi gastronomiche.
La legislatura enologica individua DO Denomination de Origin e DOCA Denomination de origin Calificada.
In base alle possibilità vitivinivola individuiamo diverse zone, di seguito ne indichiamo alcune

Di seguito alcune zone vocate per conoscere meglio questa Nazione calda nei sentimenti e nel clima e per ripetere un pò per l’esame AIS

– La CATALOGNA con la REGIONE DEL PENEDES e nel Medio Penedes troviamo la zona del Cava e dei vitigni Xarel-lo, Macabeo e Parellada, anche se alcune uve nazionali ora stanno lasciando spazio allo Chardonnay. Nel BAJO PENEDES i vitigni più diffusi sono Tempranillo, Garnacha e Monastrel, nel PENEDES SUPERIOR c’è spazio per i vitigni internazionali Riesling, Chardonnay, Muscat, Gewurztraminer.
Sempre in Catalogna individuiamo la regione del PRIORATO dove troviamo vini di elevata qualità a base di Garnacha, Cabernet Sauvignon e Syrah.
– La CASTIGLIA LEON che comprende tra le altre zone la RIBERA DEL DUERO con vini famosi come VEGA SICILIA a base di Tempranillo e altre percentuali di Cabernet Sauvignon, Mallbec, Merlot e bianco Albillo. Altri vini importanti sono Tinto Pesquera e Pingus sempre da Tempranillo.
La CASTIGLIA-LA MANCHA che è la PIU’GRANDE REGIONE VINICOLA al mondo per superfiicie vitata. Qui individuiamo la DO RIBERA DEL GUADIANA con Tempranillo e Cabernet elevati in barrique.
VALENCIA nella zona del LEVANTE dove vengono prodotti principalmente bianchi di alta qualità ma ci sono anche liquorosi a base di Moscatel e Merseguera Bianca. E’ presente anche la DO Alicante con Moscatel e Monastrell da cui si ottengono rosati da bere giovani ma DO conosciuta per il VINO LICOR MOSCATEL. Altro liquoroso storico è il FONDILLON una sorta di PORTO TAWNY a base di Monastrel e Garnacha.
ANDALUSIA che a Jerez de la frontera ospita lo Sherry col suo uvaggio a base di Palomino Moscatel e edro Ximenez.
MURCIA diverse DO soprattutto da Monastrel, le zone più vocate sono BULLAS rossi giovani da Monastrel, SUMILLA monstrelle syrah, YELLA granacha e monastrell.

Quindi sono diverse le zone vitate e vocate

che danno vita a questo ampio spettro ampelografico e vinicolo e che rende la Spagna così attraente e diversificata.

Limitrofa ai cugini spagnoli c’è il Portogallo con una condizione ambientale e pedoclimatica similare alla Spagna.

Le ZONE MAGGIORMENTE DIFFUSE per la vitivinicoltura sono:
DAO produzione di elite a base di Touriga Nacional e Tempranillo
DOURO nella città di Porto con numerosi vitigni Touriga nacional, Tinta Rouiz, Tinta Barroca, Tinta Amarrela
MADEIRA con vitigni come Sercal Verdelo Bual Malmsey che danno i nomi alle tipologie del famosissimo vino liquoroso Portoghese.
ALENTEJO vini di qualità sia rossi Trincadeira, Aragonez, e bianchi Arinto e Roupeiro
RIBANTEJO Syrah e Pinot nero per produrre vinho Carascao cioèalla buona, di qualità non eccelsa.

Paesi caldi mediterranei ricchi di influenze ma con una loro spina dorsale, struttura e cultura, tutt da scoprire ed assaggiare.

Lascia il tuo commento
Copyright © Viniferare 2018 • All rights reserved.